About

The Others è la prima fiera italiana dedicata all'arte emergente internazionale, giunta quest'anno alla sesta edizione.
The Others ospita realtà profit e no profit che lavorano continuativamente su programmi dedicati a giovani artisti: gallerie emergenti, centri no profit, spazi espositivi, fondazioni, collettivi di artisti o curatori e artist-run spaces focalizzati sulla promozione e sullo sviluppo del panorama artistico emergente.Inoltre, collaborazioni con progetti editoriali, premi d'arte, residenze per artisti, accademie d'arte e spazi di design autoprodotto, rendono The Others una fiera con un punto di vista sull'arte a 360 gradi.
L'edizione 2016 è caratterizzata da una serie di novità mirate a rafforzare l'unicità della fiera, rendendola un evento culturale unico nel suo genere, un generatore di nuovi dialoghi, un osservatorio privilegiato sulla creatività emergente internazionale.
The Others lascia lo spazio dell'ex Carcere Le Nuove per spostarsi all'ex Ospedale Regina Maria Adelaide. Questo spostamento segna un cambiamento nel carattere della fiera.
The Others diventa un evento itinerante, nomadico, che occuperà di volta in volta spazi anticonvenzionali, spesso in disuso, contribuendo alla riattivazione degli stessi.
The Others é ospitata in Lungo Dora Firenze 87, al piano terra dell'ex Ospedale Regina Maria Adelaide, nel quartiere più trendy di Torino, a 5 minuti a piedi da Piazza Castello. L'edificio, inaugurato nel 1887, è costituito da tre corpi riuniti tra loro da passaggi coperti e comunicanti in un ampio giardino interno. Intitolato nel 1885 alla Regina Maria Adelaide, è stato centro traumatologico di eccellenza e negli anni Sessanta fu tra i primi a introdurre i servizio di rieducazione e riabilitazione. Chiuso ad Aprile del 2016, è stato concesso per la realizzazione di The Others grazie alla disponibilità e sensibilità della Città della Salute e della Scienza di Torino.
The Others si muove verso un'identità aperta e multiforme. Un modello pionieristico in grado di interpretare un cambiamento culturale in pieno sviluppo, che vede gli individui cavalcare i profondi mutamenti tecnologici e comunicativi in atto.
Concetti quali stabilità e sedentarietà risultano oggi sempre più obsoleti e al tempo stesso sostituiti con nuovi parametri culturali: mobilità, flessibilità, spirito di adattamento, dinamismo, eterogeneità, cosmopolitismo, contaminazione culturale, autonomia.
The Others sceglie di sradicarsi, dislocarsi nel corso degli anni a venire, promuovendo il circolare di idee, di stimoli intellettuali, l'apertura e la fluidità tra culture.
The Others vuole fare del Nomadismo Culturale il proprio credo. Attraverso la mutabilità degli scenari sceglie di interagire con le comunità locali, dando luogo ad un flusso continuo di saperi, conoscenze e apporti creativi.Un programma di Performance, Video, Musica e la novità di un'unica giornata dedicata ad un Roundtable - che quest'anno toccherà proprio la tematica del Nomadismo Culturale - rendono la fiera un evento dinamico, ricco di momenti di confronto e scambio di esperienze, idee e progetti, confronti che sono attivatori di sinergie virtuose fondamentali per la crescita dell'intero sistema artistico contemporaneo.Corpo vivo della settimana dell'arte torinese, The Others è un'occasione imperdibile per chi voglia indagare l'arte emergente contemporanea.

PROGETTI SPECIALI

The Others Exhibit: la seconda edizione di Exhibit viene riproposta quest'anno all'interno degli spazi della Fiera, nella Palestra principale del Maria Adelaide. L'esposizione vuole evocare quella che dovrebbe sempre essere la dimensione e la condizione dell'arte: senza confini. Sculture, installazioni e interventi multimediali senza limiti di formato potranno dialogare con la dimensione di ampio respiro del contenitore, forzando il limite abituale dello spazio espositivo.
The Others Performance: un programma giornaliero di performance proposte dagli espositori della Fiera e selezionate dal Comitato Curatoriale.
The Others Screen: all'interno di tre piccole stanze di proiezione, adiacenti una all'altra, ogni giorno si alterneranno i video presentati dagli espositori e selezionati dal Comitato Curatoriale.
The Others Roundtable: The Others inviterà alcuni importanti attori del sistema dell'arte emergente a discutere sul tema del Nomadismo Culturale, il tutto durante un'unica giornata.

The Others è promossa dall'Associazione The Others.

Come Partecipare

Domanda di partecipazione:
- Scarica l'Application (.pdf compilabile)
- Compila l'Application online
- Leggi il Regolamento Generale di Partecipazione
- Planimetria Generale

L'ammissione è riservata a realtà profit e non profit che lavorano continuativamente su programmi dedicati a giovani artisti: gallerie emergenti, centri non profit, spazi espositivi, fondazioni, associazioni, collettivi di artisti o curatori e artist-run spaces focalizzati sulla promozione e sullo sviluppo del panorama artistico emergente.
Gli espositori devono presentare un progetto curatoriale che può comprendere al massimo la presenza di tre artisti, con un titolo e un testo relativo. Sulla base di questa proposta avverrà la selezione alla partecipazione dal parte del Comitato Curatoriale.

Gli espositori potranno presentare, senza alcun costo aggiuntivo, una proposta curatoriale per i progetti speciali: Performace, Screen ed Exhibit. I primi due sono dedicati alla performance e al video mentre il terzo è dedicato alla nuova edizione di Exhibit, riproposta all'interno della Fiera, nel grande spazio della Palestra principale. Una mostra realizzata con opere senza limiti di formato selezionate dal Comitato Curatoriale fra quelle proposte dagli espositori: sculture, installazioni e interventi multimediali che potranno dialogare con la dimensione di ampio respiro offerte dal contenitore. La proposta potrà comprendere opere installative di qualsiasi forma, linguaggio e materiale, che non prevedano l'uso di pareti e non richiedano illuminazione puntuale.

PREMI
Premio Miglior Progetto Curatoriale: il premio pone il focus sui progetti presentati in ogni singolo booth all'interno degli spazi del Maria Adelaide, frutto di un lavoro sinergico tra espositore/curatore e artista.
Un comitato selezionerà il miglior progetto sulla base della sua organicità, della coerenza formale e del contenuto teorico.
All'espositore/curatore del miglior progetto verrà consegnato un premio in denaro di 1.000 €.
Premio Opera Inedita: gli espositori che ospiteranno nel proprio spazio un'opera inedita parteciperanno automaticamente a questo premio. L'opera, di qualunque tipo e materiale sia realizzata, non deve mai essere stata esposta al pubblico prima di The Others 2016. Un comitato selezionerà l'opera inedita ritenuta maggiormente in linea con la filosofia di The Others e l'espositore che ha proposto l'opera riceverà un premio in denaro del valore di 1.000 €.
Premio Exhibit: l'artista selezionato dal Comitato Curatoriale all'interno della mostra Exhibit avrà l'opportunità di presentare, con il supporto del Comitato, un progetto di mostra che si svilupperà all'interno di un project space durante la settima edizione di The Others.

Domanda di partecipazione Editoria:
- Scarica l'Application

Alla sezione Stampa Specializzata di settore di The Others sono ammesse case editrici, riviste e siti web che operano principalmente nell'arte contemporanea.
La partecipazione si basa su un accordo di cambio merce: pubblicità per The Others sulla testata partecipante / spazio espositivo all'interno della Fiera.
L’Organizzazione, insieme al Comitato Curatoriale si riserva di dare conferma definitiva dell’accettazione della Domanda di Partecipazione.
La Domanda di partecipazione dovrà essere compilata, sottoscritta e inviata all’indirizzo: application@theothersfair.com.
L’Organizzazione metterà a disposizione i seguenti spazi:

- Spazio ad uso esclusivo: in cambio dell’ospitalità nella Manifestazione, l’Editore accetta di pubblicare, sulla testata e nelle date concordate con l’Organizzazione: n.1 banner in home page per un minimo di 3 settimane, n.1 newsletter dedicata inviata ai propri abbonati e n.1 pagina pubblicitaria sulla testata e nelle date concordate con l’Organizzazione.

- Spazio collettivo: in cambio dell’ospitalità nella Manifestazione, l’Editore accetta di pubblicare, sulla testata e nelle date concordate con l’Organizzazione: inserzioni per The Others in quadricromia per un totale, intero o frazionato, di minimo n.1 pagina.

COMITATO CURATORIALE
Bruno Barsanti - bruno.barsanti@theothersfair.com
Ludovica Capobianco - ludovica.capobianco@theothersfair.com
Greta Scarpa - greta.scarpa@theothersfair.com

Info Visitatori

Date
3 - 6 Novembre 2016

Orari di apertura
3 Novembre | ore 21.00 - 1.00 | Opening party
4 – 5 Novembre | ore 17.00 – 1.00 | The Others show
6 Novembre | ore 11.00 – 20.00 | The Others show

Ingresso
Biglietto 7,00 euro

Per informazioni:
theothers@theothersfair.com
+39 011 850 660

Press

Rassegna Stampa
31 agosto - exibart.com
31 agosto - artribune.com
31 agosto - CronacaQui Torino

Per informazioni:
press@theothersfair.com
+39 011 850 660

FORM ACCREDITO
Il Form per l'accredito sarà attivo dal 01 Ottobre 2016.

Le Passate Edizioni


2011
2012
2013

2014
2015
12.000 Visitatori
45 Espositori
14 Media Partner
14.500 Visitatori
40 Espositori
8 Media Partner
16.000 Visitatori
43 Espositori
10 Media Partner
17.300 Visitatori
56 Espositori
9 Media Partner
26.000 Visitatori
63 Espositori
11 Media Partner

Contatti

Nome e Cognome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Oggetto

Messaggio

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Segreteria Organizzativa:

Info - theothers@theothersfair.com
Info Application - application@theothersfair.com

Comitato Curatoriale:

Bruno Barsanti (1982) è un curatore indipendente. Laureato in Economia per le Arti, la Cultura e la Comunicazione, nel 2012 ha partecipato alla prima edizione di CAMPO, corso per curatori della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Ha all'attivo diverse collaborazioni con istituzioni e gallerie d'arte contemporanea in Italia e in Francia (Resò - Fondazione CRT, IGAV, Galleria Franco Noero, Galleria Continua - Le Moulin, FIAC, Nouveau Musée National de Monaco). A partire dal 2010 ha ideato e curato una serie di mostre e progetti, spesso concepiti per spazi non convenzionali (Handle with Care, Magazzini Arteinmovimento, Torino, 2010; amarelarte, progetto d'arte pubblica nel porto vecchio di Bari, 2011; ULAZ, Cavallerizza Reale, Torino, 2012). Nel 2013 ha co-curato la mostra NOISE, evento collaterale della 55esima Biennale di Venezia. In parallelo all'attività curatoriale è responsabile del coordinamento e della produzione di diversi progetti espositivi della Galleria Franco Noero.
bruno.barsanti@theothersfair.com

Ludovica Capobianco (1988) è una giovane curatrice ed art consultant che vive a New York. Nel 2012 consegue la Laurea Specialistica in "Economics and Management in Arts, Culture, Media and Entertainment" all'Università Luigi Bocconi di Milano. Durante la sua carriera ha lavorato con gallerie di fama internazionale come Petzel Gallery, New York, e Kaufmann Repetto e Galleria Zero, Milano, e in gallerie giovani come Laurel Gitlen, New York e Robert Blumenthal, New York, dove ha lavorato come Gallery Director. Ad oggi lavora come art consultant e appraiser per Art Capital Group, New York, e come art advisor e curatore indipendente. Ha curato mostre con istituzioni come la residenza ISCP, International Studio and Curatorial Program, New York e l'Italian Cultural Institute, New York. Collabora inoltre con le testate giornalistiche Artribune, Droste Magazine e Art-i-Curate.
ludovica.capobianco@theothersfair.com

Greta Scarpa (1987) si laurea in Comunicazione nei Mercati dell'Arte e della Cultura all'Università IULM di Milano. Dal 2013 collabora in qualità di critica d'arte con la testata giornalistica Exibart. Si forma in Italia nell'ambito delle gallerie commerciali prima con Riccardo Crespi e poi con Maurizio Caldirola Arte Contemporanea. Di recente ha lavorato a New York con Fridman Gallery, co-curando la mostra di Nino Cais "Teach me How to Dance" e con Martos Gallery per preparare la mostra di Dan Asher nei tre spazi della galleria (Martos Ny, Martos LA e Shoot the Lobster Ny).
greta.scarpa@theothersfair.com