About

The Others è la prima fiera italiana dedicata all'arte emergente internazionale, giunta quest'anno alla sesta edizione.

The Others ospita realtà profit e no profit che lavorano continuativamente su programmi dedicati a giovani artisti: gallerie emergenti, centri no profit, spazi espositivi, fondazioni, collettivi di artisti o curatori e artist-run spaces focalizzati sulla promozione e sullo sviluppo del panorama artistico emergente.Inoltre, collaborazioni con progetti editoriali, premi d'arte, residenze per artisti, accademie d'arte e spazi di design autoprodotto, rendono The Others una fiera con un punto di vista sull'arte a 360 gradi.L'edizione 2016 è caratterizzata da una serie di novità mirate a rafforzare l'unicità della fiera, rendendola un evento culturale unico nel suo genere, un generatore di nuovi dialoghi, un osservatorio privilegiato sulla creatività emergente internazionale.

The Others lascia lo spazio dell'ex Carcere Le Nuove per spostarsi all'ex Ospedale Regina Maria Adelaide. Questo spostamento segna un cambiamento nel carattere della fiera.
The Others diventa un evento itinerante, nomadico, che occuperà di volta in volta spazi anticonvenzionali, spesso in disuso, contribuendo alla riattivazione degli stessi.

The Others é ospitata in Lungo Dora Firenze 87, al piano terra dell'ex Ospedale Regina Maria Adelaide, nel quartiere più trendy di Torino, a 5 minuti a piedi da Piazza Castello. L'edificio, inaugurato nel 1887, è costituito da tre corpi riuniti tra loro da passaggi coperti e comunicanti in un ampio giardino interno. Intitolato nel 1885 alla Regina Maria Adelaide, è stato centro traumatologico di eccellenza e negli anni Sessanta fu tra i primi a introdurre i servizio di rieducazione e riabilitazione. Chiuso ad Aprile del 2016, è stato concesso per la realizzazione di The Others grazie alla disponibilità e sensibilità della Città della Salute e della Scienza di Torino.
The Others si muove verso un'identità aperta e multiforme. Un modello pionieristico in grado di interpretare un cambiamento culturale in pieno sviluppo, che vede gli individui cavalcare i profondi mutamenti tecnologici e comunicativi in atto.
Concetti quali stabilità e sedentarietà risultano oggi sempre più obsoleti e al tempo stesso sostituiti con nuovi parametri culturali: mobilità, flessibilità, spirito di adattamento, dinamismo, eterogeneità, cosmopolitismo, contaminazione culturale, autonomia.
The Others sceglie di sradicarsi, dislocarsi nel corso degli anni a venire, promuovendo il circolare di idee, di stimoli intellettuali, l'apertura e la fluidità tra culture.

The Others vuole fare del Nomadismo Culturale il proprio credo. Attraverso la mutabilità degli scenari sceglie di interagire con le comunità locali, dando luogo ad un flusso continuo di saperi, conoscenze e apporti creativi.Un programma di Performance, Video, Musica e la novità di un'unica giornata dedicata ad un Roundtable - che quest'anno toccherà proprio la tematica del Nomadismo Culturale - rendono la fiera un evento dinamico, ricco di momenti di confronto e scambio di esperienze, idee e progetti, confronti che sono attivatori di sinergie virtuose fondamentali per la crescita dell'intero sistema artistico contemporaneo.Corpo vivo della settimana dell'arte torinese, The Others è un'occasione imperdibile per chi voglia indagare l'arte emergente contemporanea.

PROGETTI SPECIALI
The Others Exhibit: la seconda edizione di Exhibit viene riproposta quest'anno all'interno degli spazi della Fiera, in un corridoio dedicato del Maria Adelaide. L'esposizione vuole evocare quella che dovrebbe sempre essere la dimensione e la condizione dell'arte: senza confini. Sculture, installazioni e interventi multimediali senza limiti di formato potranno dialogare con la dimensione di ampio respiro del contenitore, forzando il limite abituale dello spazio espositivo.
The Others Performance: un programma giornaliero di performance proposte dagli espositori della Fiera.
The Others Screen: all'interno di tre piccole stanze di proiezione, adiacenti una all'altra, ogni giorno si alterneranno video selezionati dal Comitato Curatoriale.
The Others Roundtable: The Others inviterà alcuni importanti attori del sistema dell'arte emergente a discutere sul tema del Nomadismo Culturale, il tutto durante un'unica giornata.

The Others è promossa dall'Associazione The Others.

Bando Visual

SELEZIONE DI IDEE PER LA VISUAL COMMUNICATION DI THE OTHERS ART FAIR

 

1. PREMESSA
L'Associazione The Others promuove la rassegna di arte contemporanea The Others, che si svolge a Torino nella settimana che la città dedica all'arte contemporanea nel mese di novembre. Le caratteristiche del contesto e della manifestazione sono indicate nell'allegato A.
L'Associazione The Others indice un concorso d'idee per la visual communication della rassegna The Others.

2. OGGETTO DELLA SELEZIONE DI IDEE
Il concorso è finalizzato all'acquisizione delle migliori proposte ideative per la realizzazione della nuova immagine dell'edizione The Others 2017, che ne interpreti le caratteristiche e peculiarità. L'immagine grafica o fotografica verrà utilizzata per la produzione di materiale pubblicitario e promozionale.

3. FILO CONDUTTORE DELL'EDIZIONE THE OTHERS 2017
Il filo conduttore che caratterizza l'edizione di The Others 2017 e che lo collega anche all'anno passato è il concetto del "Nomadismo culturale". The Others interpreta la sua idea di nomadismo culturale, quello del vagabondaggio di pratiche e ruoli, quello del crossing fra discipline, quello della contaminazione di generi e stili; quello che evolve in nuovi mestieri e professionalità; quello delle infinite fisionomie degli spazi indipendenti; quello che ripensa e rifà gli oggetti con il design, i fab lab, l'artigianato digitale; quello che rinomina e rigenera gli spazi con l'arte.

4. CARATTERISTICHE DELLE QUALI TENER CONTO PER L'IDEAZIONE DELLE PROPOSTE DI VISUAL COMMUNICATION
a. deve rimanere inalterato il logo The Others, nel font e nella sua forma di scrittura (rovesciata) mentre si potranno eventualmente proporre variazioni di colore; il logo è scaricabile in formato eps, jpg e png al seguente indirizzo: http://www.theothersfair.com/Loghi;
b. l'immagine grafica o fotografica dovrà essere chiara, distintiva, versatile, attrattiva, innovativa e dotata di forza comunicativa;
c. l'immagine grafica o fotografica dovrà essere adattabile a diversi formati orizzontali e verticali e flessibile alla riduzione e/o ingrandimento senza che ciò comporti una diminuzione delle sue caratteristiche di comunicazione;
d. l'immagine grafica o fotografica, se a colori, dovrà essere utilizzabile anche in versione bianco e nero;
e. l'utilizzo della visual communication di The Others deve essere declinabile su vari mezzi di comunicazione (affissione, stampa tabellare, web e social, folders, inviti, cartoline, ecc.);
f. l'immagine grafica o fotografica dovrà essere identificativa delle caratteristiche della rassegna The Others e/o del filo conduttore dell'edizione 2017.
g. deve essere ipotizzato lo spazio per l'inserimento di loghi e marchi di enti patrocinatori e/o sponsor;

5. CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione è gratuita e aperta a studenti di qualunque nazionalità iscritti in Italia a corsi di secondo livello (laurea magistrale o master di primo o secondo livello) di istituti specialistici o universitari con indirizzo nelle materie grafiche/creative.
La partecipazione può essere a titolo individuale o di gruppo; in questo caso i componenti del gruppo dovranno provvedere a nominare un capogruppo che sarà responsabile a tutti gli effetti nei confronti dell'Associazione The Others. Tutti i partecipanti, sia singoli che di gruppo, dovranno avere compiuto 18 anni. Ogni partecipante o gruppo potrà sottoporre fino a tre proposte.

6. MODALITA' E TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE
Le proposte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12 del 14 febbraio 2017 al seguente indirizzo: Associazione The Others, Via Valprato 68, 10155 Torino
Oppure potranno essere inviate via mail al seguente indirizzo: immagine@theothersfair.com
Dovranno essere inviati:
- Proposta di visual communication in formato UNI A4 in orizzontale e verticale e in supporto digitale in formato jpeg, pdf e vettoriale, completa di relazione dell'elaborato e scheda tecnica con descrizione dell'eventuale pantone dei colori, font, ecc.;
- Richiesta di partecipazione compilata;
- Fotocopia della carta d'identità del singolo. Nel caso di presentazione di gruppo, oltre alla fotocopia di carta di identità del capogruppo, elenco completo di dati anagrafici, di firma e di fotocopia del documento d'identità di ogni componente del gruppo.
La richiesta di partecipazione e fotocopia del documento saranno inseriti in una busta separata o inseriti quale allegato nella mail. I concorrenti non possono divulgare, pubblicare o far pubblicare l'idea o sua parta prima che vengano resi noti gli esiti del lavoro della Commissione. Il mancato rispetto di quanto sopra costituisce causa di esclusione dal concorso.
L'esito del contest verrà comunicato via mail al vincitore del concorso il 22 febbraio 2017; sarà inoltre pubblicato sul sito di The Others e pubblicizzato attraverso i canali di comunicazione quali stampa, web, ecc. Il nome del vincitore verrà inoltre inserito in tutti gli stampati dove appaiono i credits della rassegna, a titolo esemplificativo e non esaustivo nel catalogo, cartella stampa, ecc.

7. PROPRIETÀ DEGLI ELABORATI
Il progetto deve essere creato appositamente per questo contest e non potrà essere oggetto di altri utilizzi. Gli elaborati pervenuti non saranno restituiti. Il vincitore, a fronte del premio corrisposto, cederà all'Associazione The Others tutti i diritti presenti e futuri sull'utilizzo dell'immagine; l'Associazione quindi ne diventerà proprietaria e ne acquisirà i diritti di riproduzione, distribuzione, registrazione, deposito, pubblicazione, senza limiti di spazio e di tempo.

8. CRITERI DI VALUTAZIONE
La valutazione dei progetti compete a una Commissione composta da:
- n. 2 rappresentanti dell'Associazione The Others;
- n. 1 rappresentante del Comitato Curatoriale di The Others;
- n. 1 curatore esterno;
- n. 1 grafico professionista;
La valutazione dell'idea da parte della Commissione sarà insindacabile e avverrà sulla base dei seguenti criteri:
1. qualità e pertinenza dell'elaborato sul piano creativo e estetico;
2. originalità, riconoscibilità e memorabilità;
3. efficacia ed immediatezza comunicativa;
4. coerenza con le caratteristiche della rassegna e/o del tema dell'edizione;
5. grado di flessibilità-scalabilità e riproducibilità nelle diverse applicazioni (vedi elaborati di esempio delle passate edizioni in bassa risoluzione allegato B; elaborati in alta definizione scaricabili al seguente indirizzo: http://www.theothersfair.com/VIsual/TheOthers_Visual_2011-2016.pdf);
La Commissione selezionerà il progetto vincitore motivandone le ragioni e i criteri di merito
La Commissione può riservarsi di non attribuire il premio, in assenza di proposte ritenute valide.
La Commissione può riservarsi di attribuire il premio anche in presenza di un'unica proposta. L'Associazione The Others si riserva il diritto, in sede di attuazione del progetto d'introdurre modifiche che a suo insindacabile giudizio consentano un'ottimizzazione delle caratteristiche dell'elaborato; analogamente l'Associazione si riserva il diritto di non utilizzare, in tutto o in parte, l'elaborato vincitore.

9. COMPENSO
Al vincitore del concorso spetterà un premio pari a 900,00 euro al lordo degli oneri, delle ritenute e dei contributi di legge. L'erogazione del premio, in caso di gruppi, avverrà nei confronti del capogruppo. Non sarà riconosciuto alcun compenso o rimborso spese per gli altri partecipanti.

10. ACCETTAZIONE DEL BANDO
La partecipazione al concorso implica da parte di ogni concorrente l'accettazione incondizionata di tutte le norme del presente regolamento.

11. INFORMATIVA TRATTAMENTO DATI PERSONALI
I dati personali dei soggetti partecipanti al presente concorso saranno trattati esclusivamente per finalità inerenti e conseguenti la presente procedura ai sensi dell'art. 13 D.Legs. n. 196/2003.

12. RICHIESTA CHIARIMENTI
Tutta la documentazione riferita al concorso è disponibile sul sito ufficiale di The Others: www.theothersartfair.com. Verrà inoltre pubblicizzato attraverso i canali di comunicazione quali stampa, web, ecc. E' possibile richiedere informazioni al seguente indirizzo mail: immagine@theothersfair.com

SCARICA IL BANDO COMPLETO.

Info Visitatori

Date
2 - 5 Novembre 2017

Orari di apertura
2 Novembre | ore 21.00 - 1.00 | Opening party
3 – 4 Novembre | ore 17.00 – 1.00 | The Others show
5 Novembre | ore 11.00 – 20.00 | The Others show

Ingresso
Biglietto Intero 7,00 euro
Biglietto Ridotto per convezioni 5,00 euro:
Universitari (Università di Torino, Politecnico di Torino, IAAD, IED) - CAMPO-Corso per curatori - Tessera TorinoContemporary - Città della Salute e della Scienza di Torino

Per informazioni:
theothers@theothersfair.com
+39 011 850 660

come partecipare

COMING SOON

Press

Ufficio Stampa
Maddalena Bonicelli
+39 335 6857707
maddalena.bonicelli@gmail.com | press@theothersfair.com

Loghi The Others 2016
Download

Rassegna Stampa
Rassegna Stampa The Others 2016

Form Accredito
Nome e Cognome:*
E-mail:*
Testata:*
Mob.:
-

Le Passate Edizioni


2011
2012
2013

2014
2015
12.000 Visitatori
45 Espositori
14 Media Partner
14.500 Visitatori
40 Espositori
8 Media Partner
16.000 Visitatori
43 Espositori
10 Media Partner
17.300 Visitatori
56 Espositori
9 Media Partner
26.000 Visitatori
63 Espositori
11 Media Partner

Contatti

Nome e Cognome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Oggetto

Messaggio

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Direttore:

Andrea Casiraghi - direttore@theothersfair.com

Segreteria Organizzativa:

Info - theothers@theothersfair.com
Info Application - application@theothersfair.com

Comitato Curatoriale:

Bruno Barsanti (1982) è un curatore indipendente. Laureato in Economia per le Arti, la Cultura e la Comunicazione, nel 2012 ha partecipato alla prima edizione di CAMPO, corso per curatori della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Ha all'attivo diverse collaborazioni con istituzioni e gallerie d'arte contemporanea in Italia e in Francia (Resò - Fondazione CRT, IGAV, Galleria Franco Noero, Galleria Continua - Le Moulin, FIAC, Nouveau Musée National de Monaco). A partire dal 2010 ha ideato e curato una serie di mostre e progetti, spesso concepiti per spazi non convenzionali (Handle with Care, Magazzini Arteinmovimento, Torino, 2010; amarelarte, progetto d'arte pubblica nel porto vecchio di Bari, 2011; ULAZ, Cavallerizza Reale, Torino, 2012). Nel 2013 ha co-curato la mostra NOISE, evento collaterale della 55esima Biennale di Venezia. In parallelo all'attività curatoriale è responsabile del coordinamento e della produzione di diversi progetti espositivi della Galleria Franco Noero.
bruno.barsanti@theothersfair.com

Ludovica Capobianco (1988) è una giovane curatrice ed art consultant che vive a New York. Nel 2012 consegue la Laurea Specialistica in "Economics and Management in Arts, Culture, Media and Entertainment" all'Università Luigi Bocconi di Milano. Durante la sua carriera ha lavorato con gallerie di fama internazionale come Petzel Gallery, New York, e Kaufmann Repetto e Galleria Zero, Milano, e in gallerie giovani come Laurel Gitlen, New York e Robert Blumenthal, New York, dove ha lavorato come Gallery Director. Ad oggi lavora come art consultant e appraiser per Art Capital Group, New York, e come art advisor e curatore indipendente. Ha curato mostre con istituzioni come la residenza ISCP, International Studio and Curatorial Program, New York e l'Italian Cultural Institute, New York. Collabora inoltre con le testate giornalistiche Artribune, Droste Magazine e Art-i-Curate.
ludovica.capobianco@theothersfair.com

Greta Scarpa (1987) si laurea in Comunicazione nei Mercati dell'Arte e della Cultura all'Università IULM di Milano. Dal 2013 collabora in qualità di critica d'arte con la testata giornalistica Exibart. Si forma in Italia nell'ambito delle gallerie commerciali prima con Riccardo Crespi e poi con Maurizio Caldirola Arte Contemporanea. Di recente ha lavorato a New York con Fridman Gallery, co-curando la mostra di Nino Cais "Teach me How to Dance" e con Martos Gallery per preparare la mostra di Dan Asher nei tre spazi della galleria (Martos Ny, Martos LA e Shoot the Lobster Ny).
greta.scarpa@theothersfair.com